Registri a scorrimento

I registri a scorrimento sono caratterizzati dalla proprietà di memorizzare i dati e di farli scorrere.
I registri a scorrimento sono formati da celle, costituite da flip flop D, JK, SR o master slave. Possono essere di diverso tipo, a seconda del modo di inserire i dati e di prelevarli.
L'inserimento o ingresso o scrittura dei dati può essere seriale o parallelo; analogamente, l'uscita o estrazione o lettura dei dati può avvenire sia in maniera seriale che in maniera parallela.
Nel caso di ingresso seriale, le celle del registro sono collegate in cascata. I bit del dato sono inseriti in serie, uno dopo l'altro, in sincronismo con il segnale di clock; ad ogni colpo di clock entra nella prima cella un bit, e gli altri scorrono di una posizione verso destra.
Per l'inserimento di una parola di quattro bit occorrono quattro celle e l'inserimento è completato dopo quattro impulsi di clock; ulteriori impulsi di clock causano la perdita dei bit del dato.
Lo scorrimento può anche essere verso sinistra, ed inoltre esistono registri bidirezionali, in cui lo scorrimento può avvenire in entrambe le direzioni.
In caso di uscita seriale, i bit si presentano in successione, in sincronismo col segnale di clock, all'uscita del registro, nello stesso ordine con cui erano stati inseriti.
Nel caso di ingresso parallelo, tutti i bit sono presenti agli ingressi contemporaneamente e vengono memorizzati a seguito di un impulso di clock.

Registrati via email