Ominide 4076 punti

Variazioni dell’orbita terrestre

La posizione relativa di Terra e Sole è di fondamentale importanza nel determinare la quantità e la distribuzione delle radiazioni solari che raggiungono la superficie del pianeta. Le variazioni dell’orbita che la Terra descrive attorno al Sole e dell’inclinazione del suo asse di rotazione, benché minime, influenzano il clima globale su scale temporali medie.
L’orbita che la Terra percorre intorno al Sole è sempre ellittica. Tuttavia, con un ciclicità di 100000-400000 anni, la forme dell’ellisse varia facendosi più o meno “schiacciata” e portando la Terra ad avvicinarsi e allontanarsi in misura diversa dal Sole nell’arco dell’anno; di conseguenza, cambia la quantità di radiazione solare che raggiunge la superficie terrestre nelle diverse stagioni. Anche l’inclinazione dell’asse di rotazione terrestre varia di circa 3 gradi con un periodo di circa 20000-40000 anni, determinando un cambiamento nelle caratteristiche stagionali. Quando l’asse è meno inclinato, le differenze di temperatura tra inverno ed estate sono ridotte; quando l’inclinazione aumenta, l’escursione termica si accentua.

Ciò è inoltre causa dei cambiamenti delle dinamiche che regolano le correnti oceaniche, che possono determinare variazioni climatiche su scala temporale ridotta. Per esempio, alcune fasce geografiche solitamente aride possono riceve grandi quantità di precipitazioni se raggiunte da El Nino, un importante fenomeno meteorologico che interessa le acque dell’Oceano Pacifico.

Registrati via email