Ominide 1350 punti

Le tre leggi di Keplero

Grazie a Keplero e Galileo si riuscì a dare una dimostrazione sperimentale e ad affermare la teoria eliocentrica di Copernico. Keplero sviluppò tre leggi che descrivono i movimenti dei pianeti intorno al Sole. La prima legge di Keplero afferma che tutti i pianeti ruotano intorno al sole su un orbitale ellittico del quale il sole occupa uno dei due fuochi e il punto a maggior distanza dal sole è definito afelio, ossia quello a minor distanza perielio. Il raggio vettore che unisce il centro della terra col centro del sole copre aree uguali in tempi uguali. Di conseguenza il movimento del pianeta sarà più rapido in perielio e più lento in afelio. Infine maggiore è la distanza di un pianeta dal sole è più lentamente esso girerà intorno al sole.

Il geocentrismo di Tolomeo

Tolomeo, riprendendo le teorie geocentriche di Aristotele, affermò che la Terra fosse fissa e gli astri girassero intorno ad essa. Egli affermava che gli astri fossero tutti posizionati su di un cerchio chiamato epiciclo posizionato al centro di un altro cerchio definito deferente che ruota intorno alla terra. Questa teoria venne portata avanti fino al XV secolo, quando Copernico sostenne la teoria eliocentrica: il sole fisso e i pianeti girano intorno ad esso. La teoria di Copernico ottenne l’opposizione della chiesa ma ciò nonostante venne sostenuta e provata scientificamente da Galileo col suo metodo scientifico.

Hai bisogno di aiuto in Geografia astronomica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email