Questo appunto contiene un allegato
Terra - Forma scaricato 0 volte

Pianeta Terra

La forma della Terra

La forma del nostro pianeta ha a lungo interessato anche i popoli delle più antiche civiltà. A sostenere per primo la sfericità del nostro pianeta fu Pitagora (IV a.C.), la cui tesi fu, tuttavia, abbandonata in funzione del privilegiamento di quella aristotelico-tolemaica.
La Terra, geometricamente parlando, ha la forma di un ellissoide di rotazione, ovvero un ellissi rotato idealmente attorno al proprio asse minore che nel caso del nostro pianeta prende il nome di asse polare, mentre l’asse maggiore è chiamato asse equatoriale. Tuttavia, i geologi hanno ritenuto necessario introdurre un solido che potesse definire al meglio le caratteristiche della Terra, ovvero il geoide (solido la cui superficie è perpendicolare in ogni punto ad un filo a piombo). Inoltre degno di nota è il fatto che la superficie del nostro pianeta sia una superficie potenziale, in cui a rimanere costante non è l’accelerazione gravitazionale, ma il lavoro necessario a spostare un oggetto da tale superficie a una distanza finita.

Inoltre numerose sono le prove a sostegno della sfericità della Terra, ovvero:
o il variare dell’altezza dei corpi celesti se ci si sposta lungo un meridiano terrestre;
o il progressivo aumento di diametro dell’orizzonte se cresce l’altitudine del punto di osservazione.
Sono poi numerosi gli elementi che ne dimostrano la curvatura:
o la graduale scomparsa/comparsa di un oggetto all’orizzonte;
o i viaggi di circumnavigazione;
o l’analogia con altri pianeti;
o le immagini provenienti dalle sonde spaziali.

Registrati via email