Home Invia e guadagna
Registrati
 

Password dimenticata?

Registrati ora.

Le stagioni astronomiche

Appunto di geografia astronomica che fornisce una spiegazione riguardante le stazioni astronomiche, ossia gli equinozi e i solstizi.

E io lo dico a Skuola.net
Le stagioni astronomiche
Equinozi:
  • - 21/III --> Equinozio di Primavera
    - 23/IX --> Equinozio di Autunno


All'equinozio di primavera e d'autunno, il sole è perpendicolare con i suoi raggi luminosi all'equatore. Pertanto avremo le seguenti conseguenze:
  • 1- Il circolo di illuminazione passa per i poli e divide perfettamente la Terra in due parti uguali.
    2- La durata del dì e della notte risulta uguale in entrambi gli emisferi, cioè avremo 12 ore di luce e 12 ore di notte.

Solstizio d'estate --> 21/VI
Il solstizio d'estate cade il 21 giugno. Il sole sarà con i suoi raggi luminosi perpendicolari al Tropico del Cancro (che si trova a 23° 27' dall'equatore nell'emisfero boreale). Pertanto avremo le seguenti conseguenze:
  • 1- La durata del dì è maggiore rispetto alla notte nel nostro emisfero, mentre risulta il contrario nell'altro emisfero (australe).
    2- Il polo nord e il Circolo Polare Artico risulta sempre illuminato dal sole (durante il solstizio) mentre il polo sud o Circolo Polare Antartico risulta sempre al buio; ciò è dovuto alla posizione del circolo di illuminazione.

Solstizio d'inverno --> 22/XII
Il solstizio d'inverno cade il 22 dicembre. Il sole si trova perpendicolare al Tropico del Capricorno (emisfero australe) pertanto mentre da noi c'è l'inverno nell'altro emisfero c'è l'estate.
Le conseguenze sono le seguenti:
  • 1- la durata del dì è maggiore della notte nell'emisfero australe, il contrario nel nostro emisfero.
    2- Il polo sud e il Circolo Polare Antartico sarà sempre illuminato, mentre sarà al buio il polo nord e il Circolo Polare Artico. Queste situazioni astronomiche si hanno per la posizione del circolo d'illuminazione.
Registrati via email
Skuola University Tour 2014