Ominide 27 punti

La pressione atmosferica

La pressione atmosferica, è il peso dell’aria che si esercita su un cm2. Galileo, Torricelli, e Baliani scoprirono che l’aria pesa. Il valore della pressione, a 45° C di latitudine e a 0° C senza umidità e pari a 1033 g/cm2. Lo strumento di misura della pressione atmosferica è il barometro.

I fattori che influenzano la pressione atmosferica sono:
 La temperatura: in quanto più è alta la temperatura e più molecole gassose ci sono, che scontrandosi fra loro più violentemente si distanzieranno; di conseguenza a ciò ci saranno minor molecole e la pressione si abbassa.
 L’altitudine: in quanto spostandoci verso l’alto, diminuisce la quantità d’aria e quindi anche la pressione.
 L’umidità: in quanto l’aria umida è più leggera dell’aria secca, poiché le molecole d’acqua hanno un peso minore di quelle di ossigeno e di azoto.

Il gradiente barico verticale
Il gradiente barico è l’abbassamento di pressione che si verifica con l’andar dell’altitudine. E’ pari a 1mb per ogni 8m di quota.

Le isobare
Sono delle linee tracciate su delle carte, che uniscono i punti di uguale pressione. I tipi isobarici più diffusi sono le aree di alta pressione (anticicloni), e le aree di bassa pressione (cicloni).

I venti
sono dei movimenti di masse d’aria, provocati dalla variazione di pressione fra due località. Essi sono contraddistinti da direzione e velocità. La direzione è il punto di provenienza di un vento, mentre la velocità è la differenza di pressione fra due località, infatti più sono distanti due località e minore sarà la velocità del vento, e viceversa.
I venti tipici dell'Italia sono:
 Maestrale: è un vento fresco proveniente da nord-ovest, e interessa le coste tirreniche. La velocità è di 80/100 km orari.
 Bora: è un vento gelido e secco che interessa l’alto adriatico, e proviene dall’Europa centro orientale. Raggiunge la velocità di 130-150 km orari.
 Tramontana: E’ un vento freddo che deriva dal nord e interessa quasi tutta la penisola.
 Phon: è un vento freddo che deriva dal nord Europa, e che superando le alpi si riscalda.
 Grecale: E’ un forte vento invernale che deriva da nord-est, ed è tipico delle coste del mar Ionio.
 Scirocco: è un vento molto caldo e umido che deriva dal sud-oriente. Porta inoltre molte piogge.

 Libeccio: è un vento molto caldo e umido che deriva da sud-ovest. Porta anch’esso molte piogge.

Registrati via email