_kia96_ di _kia96_
Ominide 1825 punti

I pianeti gioviani
Giove

E' il pianeta più grande per massa e superficie ma ha una densità bassa. Non ha superficie solida ma la composizione è simile a quella del Sole. Lo strato gassoso esterno è costituito di idrogeno molecolare ed elio, all’interno per l'alta pressione da idrogeno liquido e metallico.
Il nucleo è compatto e formato da ghiaccio e materiali rocciosi. L'atmosfera è spessa, ha una luminosità giallastra e una struttura a bande chiare e scure (sono sistemi di nubi stirate dalla rotazione ed eterogenee chimicamente).
La struttura atmosferica maggiore è la grande macchia rossa sotto l’Equatore, essa è una perturbazione. Nell’atmosfera sono presenti idrogeno, elio, metano, ammoniaca, vapor d’acqua.
La rapida rotazione determina un rigonfiamento equatoriale e uno schiacciamento polare.
Emette una quantità d’energia attraverso radiazioni infrarosse maggiore di quella ricevuta dal Sole (la sorgente è l’energia originata dalla contrazione gravitazionale della nube che ha originato il pianeta, questa ha riscaldato i gas ed ora il pianeta si sta raffreddando - se avesse avuto massa maggiore sarebbe potuto diventare un 2° sole per le alte temperature). Per la distanza dal Sole la temperatura media superficiale è di -148°C. E’ presente un debole anello, ha 63 satelliti (4 galileiani).

Saturno
Ha una grande massa, la superficie è estesa e bassissima è la densità. E' composto prevalentemente d’idrogeno. Ruota velocemente ma la rivoluzione dura 30 anni e per questo ha uno schiacciamento polare marcato.
Irradia molta piu energia di quanta ne riceva dal sole.
La temperatura media superficiale è bassissima -178°C.
L’atmosfera contiene elio, metano, ammoniaca, etano, idrogeno.
Possiede una sottile fascia di anelli intorno al piano equatoriale (7), costituiti da piccoli frammenti solidi (materiali che non sono riusciti ad aggregarsi per formare satelliti).

Urano

Pianeta scoperto nel 1781 e non osservabile ad occhio nudo. E' l'unico pianeta il cui asse di rotazione giace sul piano dell’orbita del Sole (rivolge al Sole uno dei 2 poli cambiando ogni 40 anni) a causa forse dell’impatto durante la sua formazione con un altro corpo solido molto grande.
Ruota in senso retrogrado come Venere.
Molte informazioni su questo pianeta provengono dalla sonda voyajer 2 che ha rivelato un campo magnetico dipolare simile a quello terrestre ma orientato inversamente.
L’asse magnetico è inclinato di 60°C rispetto a quello di rotazione.

Ha 3 strati interni: superficiale (idrogeno molecolare), strato liquido e nucleo roccioso. La densità media è elevata (contiene elementi pesanti). L' atmosfera contiene idrogeno, elio, metano (color turchese). Possiede numerosi anelli e satelliti (orbite regolari e non).

Nettuno
Pianeta non osservabile. Scoperto nel 1846: la sua presenza era stata intuita per le perturbazioni del moto di Urano dovute all’attrazione gravitazionale di un altro pianeta (Nettuno).
E' più piccolo di Urano e circondato da un sistema di anelli. Ruota intorno al sole con asse perpendicolare al piano dell’orbita. L'atmosfera è composta da idrogeno, elio, metano. Ha una struttura a bande simile a quella di Giove. Le violente tempeste sono il segno tangibile che il motore dell'attività chimica del pianeta è il calore interno e non quello solare. Ha circa 10 satelliti di cui Tritone è il più grande.

Registrati via email