daddy8 di daddy8
Ominide 1072 punti

Moti terrestri e stagioni

La Terra compie periodicamente due moti e questo è il motivo per cui si alternano le stagioni, il giorno e la notte.
Il primo di questi è il moto di rotazione, che ha durata di 24 ore, attraverso il quale la Terra compie un giro completo sul proprio asse, da Ovest verso Est. Questo spiega il perché il dì e la notte si alternano. La Terra, avendo la forma di una palla, viene illuminata dal Sole solo per una metà, mentre l'altra rimane al buio, fino a quando la Terra non avrà completato il suo giro. Si avrà quindi una parte "in luce" e un'altra "al buio". L'altro moto è invece quello di rivoluzione, durante il quale la Terra compie un giro completo intorno al Sole, la cui durata è 365 giorni, ossia un anno, con l'asse della Terra che mantiene sempre la stessa inclinazione.
Questo spiega il perché la Terra viene illuminata dai raggi solari in modo differente sia a causa dell'inclinazione che dell'intensità. Ad esempio, nel mese di giugno, la parte nord del pianeta viene "colpita" dai raggi solari in maniera più diretta e per un periodo di tempo maggiore, mentre al Sud contemporaneamente i raggi arrivano con un'inclinazione maggiore e quindi ecco che arriverà l'inverno. La Terra, percorrendo il suo l'asse di rivoluzione intorno al Sole, determina così l'alternarsi delle stagioni. Diversamente accadrà a dicembre, dove le stagioni si saranno "scambiate" e si avrà piena estate nell'emisfero Sud e pieno inverno nell'emisfero Nord.

Durante l'anno, la Terra assumerà determinate posizioni che segnano l'arrivo o la fine delle stagioni. Il 23 settembre per esempio è il solstizio d'autunno e sia il dì sia la notte, avranno stessa durata; poi si verifica il solstizio d'inverno, il 21 dicembre, giorno in cui ha inizio l'inverno e le giornate diventeranno più brevi. Poi il 21 marzo, con l'equinozio di primavera, avrà inizio l'omonima stagione, dove il dì "pareggerà" la propria durata con quella della notte; infine il solstizio d'estate, datato il 21 giugno, con l'arrivo dell'estate, in cui il dì avrà maggiore durata rispetto alla notte.

Hai bisogno di aiuto in Geografia astronomica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email