La Luna è un piccolo satellite che non ha forza di gravitazione, è schiacciata ai Poli (ha una forma di ellissoide a 3 assi con l'asse maggiore equatoriale rivolto verso la Terra), non ha atmosfera (il suolo lunare si riscalda durante l'insolazione e si raffredda durante l'oscurità; per questo la Luna ha temperature di 110°C di giorno e -150°C di notte) nè idrosfera e ha una densità (rapporto tra massa e volume) di 3.3 g/cm^3. Il suo potere riflettente (albedo) è di 0.07, cioè il 7% della luce solare e il 93% è assorbito dal suolo lunare, trasformato in calore e disperso per irraggiamento a causa dell'assenza di atmosfera. Vista al satellite la Luna presenta diversi paesaggi:
-i mari che sono avvallamenti riempiti da rocce o frammenti di rocce lignee che a volte formano polveri chiamate regoliti;
-le terre alte, ossia regioni chiare craterizzate che si estendono per oltre 9000m;
-i crateri e i circhi, ossia buchi creati dalla caduta di meteoriti o dovuti all'intensa attività vulcanica;

-i solchi, canali scavati dalla lava fusa;
-le creste o dorsali e le cupole o domi che sono piccoli vulcani a scudo.
Le rocce lunari sono simili ai basalti terrestri e alle rocce ignee intrusive.
I sismografi hanno rilevato dei "terremoti lunari" dovuti a frane o ad assestamenti della crosta lunare: essi ci fanno capire che sotto la litosfera (oltre 1000 km di profondità) ci può essere un'astenosfera plastica, cioè una zona semifluida calda ma meno estesa di quella terrestre.

Hai bisogno di aiuto in Geografia astronomica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email