_kia96_ di _kia96_
Ominide 1825 punti

La Luna
È il solo satellite naturale della Terra ed è l’unico corpo celeste su cui l’uomo sia mai stato (20/07/1969). Sono stati prelevati campioni e rilevati dati su struttura e caratteristiche. E’ l’unico corpo del sistema solare, oltre al Sole, di cui sia possibile osservare la superficie (mappata nel 94). La luna però è ancora in parte sconosciuta: non è chiaro come si sia formata e si cercano conferme della presenza di ghiaccio ai poli. Ha subito un’evoluzione diversa dalla terra e presenta condizioni chimico-fisiche differenti. La luna ha una grande influenza sulla Terra per i suoi movimenti di rotazione e rivoluzione e fenomeno maree.

E’ un corpo solido a forma sferica, raggio ¼ raggio terra, massa 1/81 massa terra, distanza media 384000km. Presenta due moti principali: rotazione intorno al proprio asse lento e sincronizzato con la rivoluzione terrestre (rivolge alla terra la stessa faccia) e rivoluzione intorno alla Terra che ha la stessa durata del moto di rotazione. La luna è uno dei più grandi satelliti del sistema solare, il rapporto tra la massa della Luna e la massa della Terra è il più alto tra i rapporti pianeta-satellite all’interno del Sistema Solare. A causa della grande massa relativa e la breve distanza dalla Terra, la Luna esercita un’attrazione gravitazionale elevata sulla Terra, per questo Terra e Luna si muovono come un sistema unico, si possono considerare un sistema planetario doppio che ruota intorno al baricentro comune.

Gli effetti della reciproca forza di attrazione sono molteplici:
- Il sistema ha reso più stabile la rotazione terrestre impedendo oscillazioni drastiche dell’asse;
- Su entrambi si generano forze di marea che provocano una distorsione dei due corpi che si stirano nella direzione che li congiunge. La luna ha una forma debolmente ellissoidale e rotazione sincrona (rotazione=rivoluzione): le forze di marea, agendo sul rigonfiamento lunare, hanno stabilizzato la rotazione del nostro satellite. Queste sono responsabili anche delle maree oceaniche (sollevamento e abbassamento del livello mare che accompagnano il sorgere e il tramontare della Luna). Il rigonfiamento delle acque segue la Luna nel suo movimento intorno alla Terra, esercitando su quest’ultima un’azione frenante sul moto di rotazione (moto di rotazione terrestre rallenta). Questo è forse collegato anche al fatto che la Luna si allontana dalla Terra di 3,8 cm all’anno(la Terra rallenta la sua rotazione, la forza centrifuga del sistema aumenta, la luna accelera e si allontana dalla Terra).

Dalle dimensioni e dalla massa dipende il valore dell’accelerazione di gravità che è 1/6 di quella terrestre, la densità è decisamente inferiore. La luna non ha rigonfiamenti e schiacciamenti evidenti come la Terra, ma ha una forma quasi sferica (ellissoide a tre assi, lieve rigonfiamento sulla faccia rivolta sempre verso la Terra con una forza di attrazione gravitazionale). Essa rivolge a lungo tempo anche la stessa faccia al Sole, per questo motivo il suolo lunare si riscalda (107°C) e si raffredda di notte(-153°C). Non ha atmosfera xk forza di gravità troppo debole per trattenere gas e questo porta: il passaggio dì/notte brusco e repentino, escursione termica diurna accentuata, non c’è acqua. Forse nelle prime fasi della sua esistenza era presente acqua liquida, ma il riscaldamento solare ne ha provocato l’evaporazione, l’acqua potrebbe essere presente solo sotto forma di ghiaccio (ipotesi non ancora confermata dalle sonde). Mancano quasi totalmente i fenomeni erosivi e la superficie lunare non è stata modificata nel tempo.

Registrati via email