Ominide 50 punti

Le stelle: analisi spettrale - colore e temperatura

Le stelle sono sorgenti di radiazioni elettromagnetiche che possono avere colori diversi a seconda della radiazione che predomina per intensità nel suo spettro. Il colore dipende però anche dalla temperatura: minore è la temperatura, più piccola sarà la frequenza delle onde irraggiate e più grande la lunghezza d’onda.
L’analisi spettrale
Uno dei metodi più importanti per lo studio delle radiazioni emesse da una stella è l’analisi spettrale, mediante l’utilizzo di spettri di assorbimento. Infatti la luce emessa da una stella attraversa la sua atmosfera, densa di gas e di polveri celesti: la luce assorbita da questi corrisponde alle bande nere osservabili in uno spettro di assorbimento, mediante in quale è possibile effettuare anche un’analisi chimica della superficie stellare, costituita principalmente da idrogeno ed elio.

In base alla presenza di bande nello spettro, le stelle possono essere suddivise in classi spettrali: ne abbiamo 7 (O, B, A, F, G, K, M), con le rispettive sottoclassi (da 0 a 9) che corrispondono a una colorazione della radiazione emessa che va dall’azzurro al rosso (da 30000K delle stelle azzurre, ai 3000K di quelle rosse). Tutte le stelle sono in movimento, tuttavia a causa dell’enorme distanza che ci separa da esse, il nostro occhio non è in grado di cogliere le diverse posizioni assunte. Ancora più difficile da individuare è l’avvicinamento o l’allontanamento di una stella rispetto alla Terra. Tali movimenti possono essere analizzati esclusivamente mediante l’analisi dello spettro di una stella, per vedere se esso presenta l’effetto Doppler: esso consiste nella variazione della frequenza di una radiazione, causata dal movimento relativo della sorgente rispetto all’osservatore; se sorgente e osservatore si avvicinano la frequenza della radiazione aumenta e diminuisce la lunghezza d’onda; se si allontanano diminuisce. Quando una stella è in allontanamento, dal suo spettro si evince che le righe di assorbimento sono interamente spostate verso il rosso; quando invece è in allontanamento sono interamente spostate verso il blu.

Registrati via email