Ominide 168 punti
Questo appunto contiene un allegato
Geografia astronomica - Il pianeta Terra scaricato 8 volte

GEOGRAFIA ASTRONOMICA

Lo studio del nostro pianeta


La curiosità e la necessità di ricavare dall’ambiente circostante materiali utili per vivere hanno spinto gli esseri umani a interessarsi della crosta terrestre, delle acque, dell’atmosfera, ecc. Si è poi passati da motivazioni pratiche a condurre studi teorici, per trovare delle spiegazioni ai fenomeni naturali.

La geologia e le scienze naturali


La geologia rientra tra le scienze naturali. Esse studiano la realtà che ci circonda e di cui noi stessi ne facciamo parte prendendo come oggetto di studio il mondo organico e inorganico. La conoscenza scientifica inizia dall’osservazione di fenomeni reali. Raccogliendo dati o facendo esperimenti, gli scienziati si pongono quesiti sui fenomeni naturali. Attraverso la formulazione di ipotesi, i ricercatori tentano di trovare le risposte e di ordinarle prima in leggi, che descrivono i fenomeni, e poi in teorie, che li spiegano.

La terra come sistema integrato


La terra è formata da una grande varietà di materiali come l’aria, l’acqua, gli organismi, i minerali, le rocce. Tutti questi materiali sono in continuo movimento. Come conseguenza l’intera superficie terrestre è in continua trasformazione nel tempo.

Le componenti del sistema Terra


Il nostro pianeta è un sistema integrato, cioè un insieme di componenti, ciascuna con la propria individualità, che interagiscono però strettamente tra loro attraverso una complessa serie di processi fisici:
- La litosfera è formata da minerali e rocce
- L’idrosfera è lo strato di acque che ricopre oltre il 70% della superficie del pianeta. Dell’idrosfera fa parte anche la criosfera, cioè l’acqua allo stato solido presente nelle calotte glaciali
- L’atmosfera è l’involucro aeriforme che avvolge la terra
- La biosfera comprende tutti gli organismi che vivono sulla terra
Questi involucri sono legati tra loro da complesse relazioni, per cui ogni modifica a uno di essi comporta una risposta globale che coinvolge gli altri involucri.
- biosfera e litosfera: le interazioni tra biosfera e litosfera sono molto strette, basti pensare alle rocce che si sono formate grazie all’azione costruttiva di organismi
- idrosfera, atmosfera e litosfera: i corsi d’acqua scavano profonde valli, con l’erosione delle rocce e il successivo trasporto dei materiali asportati. I detriti rocciosi vengono depositati e vanno incontro al processo che li trasformerà in rocce sedimentarie
- atmosfera e biosfera: l’ossigeno presente nell’aria è un prodotto dell’attività delle piante
- gli esseri umani e la Terra: gli esseri umani modificano l’ambiente in modo profondo prelevando dal pianeta enormi quantità di materie prime, disperdendo nell’ambiente rifiuti, modificando il paesaggio con i propri insediamenti. Spesso le attività modificano in modo irreversibile i processi che regolano i delicati equilibri tra le diverse componenti del sistema.

I metodi di studio del sistema terra


Nello studio delle caratteristiche del pianeta e delle sue trasformazioni, le Scienze della terra impiegano un’ampia gamma di metodologie di analisi, di tecniche e di strumentazioni sofisticate.
 Raccolta dei dati su litosfera, idrosfera e atmosfera
Le immagini dal satellite consentono il monitoraggio di vaste aree della superficie terrestre. Per conoscere l’idrosfera si è passati all’utilizzo delle navi oceanografiche, dotate di numerosi strumenti, tra questi l’ecoscandaglio, un sofisticato strumento che impiega gli ultrasuoni per rilevare le profondità marine. Lo sviluppo di palloni-sonda durante una tempesta, ha permesso di effettuare misurazioni e osservazioni sempre più precise nell’atmosfera per avere un quadro generale dei fenomeni globali.
• Le risorse del pianeta

Le fonti di energia non rinnovabili


La rapidità con cui sfruttiamo questo tipo di risorse è molto più elevata del ritmo della loro formazione, per cui in pratica sono risorse in via di esaurimento. Delle risorse energetiche non rinnovabili fanno parte i combustibili fossili che bruciando liberano energia. I combustibili nucleari, un’altra fonte di energia non rinnovabile, sono alcuni tipi di minerali che attraverso un processo fisico detto decadimento radioattivo, si trasformano lentamente in elementi diversi e nel fare questo liberano energia.

Le fonti di energia rinnovabili


L’energia geotermica è associata al flusso di calore che risale continuamente all’interno della Terra. In realtà non è rinnovabile perché il calore della terra va gradualmente disperdendosi, tuttavia i processi che generano calore sono così rapidi che in pratica questa risorsa può considerarsi inesauribile. Una fonte veramente inesauribile è l’energia solare. L’impiego diretto dell’energia che proviene dal Sole è promettente. Più efficace è l’uso indiretto dell’energia solare.

Hai bisogno di aiuto in Geografia astronomica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email