ego94 di ego94
Ominide 65 punti

Sole

Il Sole è una stella tra le 100 miliardi di stelle della Via Lattea; per noi è importante perché fornisce l’energia necessaria alla vita sulla Terra.
Le stelle sono corpi celesti che brillano in quanto emettono energia sotto forma di luce, calore e altri tipi di radiazioni.
Il sole è una stella di media grandezza, costituita da gas incandescenti, formati principalmente da idrogeno per ¾ ed elio per ¼.
Il sole è la stella più vicina alla Terra. Dista circa 150 milioni di chilometri. e la sua luce impiega circa 8 minuti per raggiungere il nostro pianeta.
Il sole è caratterizzato da più strati concentrici di diversa densità, temperatura e pressione.
Nella parte interna si trova il nucleo , qui le temperature raggiungono 15 milioni di gradi e le pressioni sono elevatissime.
All’interno del nucleo avvengono le reazioni nucleari che trasformano l’idrogeno in elio, con la produzione di energia.

L’energia dal nucleo si diffonde per irraggiamento sotto forma di radiazioni. Attraversa quindi la zona radioattiva e si libera verso l’esterno attraversando la zona convettiva. Nella zona convettiva, l’energia viene trasportata da movimenti di materiale gassoso.
La parte esterna del sole comprende : la fotosfera, la cromosfera, la corona solare.
La fotosfera è la parte luminosa visibile del sole. Nella fotosfera la temperatura è di circa 6000 ° C. Su di essa sono visibili le macchie solari. Esse furono scoperte da Galileo Galilei, sono scure dal diametro di miglia di chilometri, circondate da raggi più chiari perciò visibili dalla Terra.
Dallo studio delle macchie solari si è capito che il sole ruota intorno al proprio asse in circa 25 giorni.
Intorno alla fotosfera, si estende la cromosfera, un involucro di gas incandescente spesso qualche migliaio di chilometri.
Più all’esterno troviamo la corona solare. Essa è formata da un flusso di particelle che costituisco il vento solare.
Nella corona solare sono visibili le protuberanze solari che innalzano per centinaia di chilometri gas incandescenti che si riversano nel sole stesso o essere proiettati verso l’esterno.
L’energia del sole viene fuori da reazioni nucleari, dove gli elementi chimici trasformano in elementi diversi il nucleo atomico. Questo avviene per l’unione di più nuclei(fusione nucleare) oppure a seguito della rottura di un nucleo in più frammenti(fissione nucleare).
Nel sole vi sono temperature e pressioni altissime, gli atomi di idrogeno urtano tra di loro in maniera violenta perdendo gli elettroni, restano così solo i nuclei cioè dei semplici protoni. Avviene cioè una semplice trasformazione dell’idrogeno in elio da quattro nuclei di idrogeno che si uniscono fra di loro cioè si fondono e creano il nucleo di un nuovo elemento l’elio. Questo fenomeno è noto come fusione termonucleare.
Nella trasformazione dell’idrogeno in elio, parte di materia scompare e si sviluppa energia . Da molti anni gli scienziati cercano di sfruttare le fusioni che avvengono nel sole per poter produrre energia elettrica.
Da un po’ di anni invece già si sfruttano i principi delle fissioni nucleari per la produzione di energia elettrica in apposite centrali nucleari. Queste centrali nucleari sono state limitate perché le radiazioni che producono, sono dannose per gli organismi viventi sul pianeta Terra.

Registrati via email