Venere

Venere, dopo la luna è l'oggetto più luminoso del cielo notturno ed è anche il pianeta più vicino alla Terra. E' visibile ad occhio nudo sopratutto all'alba e al tramonto; per questo nell'antichità veniva chiamato "Lucifero", cioè portatore di luce, e Vespero, cioè stella della sera.
Venere appartiene assieme a Mercurio, alla Terra e a Marte a quella categoria di pianeti detti rocciosi per via della loro alta densità.
L'osservazione della superficie di Venere è impedita da una spessa coltre di nubi molto riflettente.
Per questo nella storia furono inviate numerose sonde che diedero una precisa mappa della superficie di Venere caratterizzata da pianure, catene montuose, vulcani, crateri.
La temperatura media è molto elevata, circa 480°C, il che fa pensare a un forte effetto serra causato dalla eccessiva presenza di Co2 e di piccole quantità di vapore acqueo e azoto.
Questa elevata densità di gas fa sì che una atmosfera di Venere corrisponda a 90 atmosfere terrestri.
Il moto di rivoluzione di Venere è di 224 giorni mentre il suo movimento rotatorio è di 243 giorni, cioè questo pianeta impiega più tempo a fare un giro intorno a se stesso che a fare un giro intorno al sole.

Registrati via email