Marte

Marte è facilmente riconoscibile tra gli altri pianeti per il suo colore rossastro e le sue calotte polari bianche.
Insieme a Mercrio, Venere e la Terra, appartiene a quella categoria di pianeti definiti terrestri.
Il pianeta presenta un diametro dimezzato rispetto alla Terra; ha un movimento di rotazione simile a quello terrestre (24h:37min:23sec) ma il suo movimento di rivoluzione è molto lungo (687 giorni).
L'inclinazione dell'asse è simile a quello terrestre e la sua temperarura varia dai -70°C notturni ai 15°C di giorno.
Proprio per tutte queste affinità con la Terra si pensa che su Marte ci posssano essere forme di vita. Nell' ottocento l'astronomo Schiaparelli aveva creduto di distinguere, guardando il cielo, dei canali atificiali sulla superficie ma si trattava di un effetto ottico.
Si inviarono comunque delle sonde per verificare se su Marte fossero presenti forme di vita, ma i risultati furono negativi.

La superficie di Marte è simile a quella lunare cioè ricca di crateri d'impatto e vulcanici, altipiani, montagne vulcaniche (Olimpus 27 km).
L'atmosfera è rarefatta ed è costituita in prevalenza da CO2. Le polveri sono ricoperte da un sottile strato di ossido di ferro rossastro che dà il tipico colore al pianeta.
Sono stati inoltre osservati i segni dell'azione di acque fluviali come valli, canali, segno che un tempo su Marte l'acqua era abbondante. L'unico posto in cui è presente acqua è nelle calotte polari ma è improgionata da uno spesso strato di ghiaccio secco (cioè CO2 solido). Probabilmente la maggior parte dell'acqua è evaporata e si è dispersa nello spazio a causa della poca gravità di Marte

Registrati via email