Genius 8653 punti

I corpi del sistema Solare

Del Sistema Solare fanno stabilmente parte 8 corpi chiamati pianeti, un numero imprecisato di altri corpi di dimensioni inferiori detti asteroidi e alcuni altri corpi che in situazioni particolari assumono un aspetto molto particolare detti comete.
Tutti questo oggetti orbitano intorno al Sole descrivendo delle ellissi delle quali il Sole occupa uno dei fuochi (prima legge di Keplero).
Solo alcuni corpi minori, soprattutto comete, descrivono delle orbite aperte cioè arrivano dagli spazi interstellari, penetrano nel Sistema Solare e si perdono negli spazi interstellari.
Nuova definizione di pianeta
Il giorno 24 agosto 2006 dal congresso dell’unione astronomica internazionale tenuto a Praga è scaturita una nuova definizione di pianeta del Sistema Solare che ha modificato in parte quella precedente. In quel congresso è stato stabilito che i pianeti e gli altri corpi del Sistema Solare siano divisi in 3 categorie nel modo seguente.

Un pianeta deve avere delle caratteristiche:

    • Orbita attorno al Sole
    • Ha una massa sufficiente a garantirgli un’autogravità prevalente sulle forze di corpo rigido tanto da fargli assumere una forma quasi sferica dovuta all’equilibrio idrostatico
    • Ha ripulito i dintorni della sua orbita
    Un pianeta nano invece deve avere le seguenti caratteristiche:
    • Orbita intorno al Sole
    • Ha una massa sufficiente a garantirgli un’autogravità prevalente sulle forze di corpo rigido tanto da fargli assumere una forma quasi sferica dovuta all’equilibrio idrostatico
    • Non ha ripulito i dintorni della sua orbita
    • Non è un satellite

Tutti gli altri oggetti che orbitano intorno al Sole, ad eccezione dei satelliti sono da considerarsi corpi minori del Sistema Solare; questa categoria attualmente comprende la maggior parte degli asteroidi, la maggior parte degli oggetti trans nettuniani (T.N.O.), le comete ed altri piccoli corpi.
La I.A.U. (International Astronomic Union) stabilisce inoltre che plutone è un pianeta nano e viene riconosciuto come prototipo di una nuova classe di oggetti transnettuniani inoltre per il momento fanno parte di questa classe anche Cerere ed Eris, la cui scoperta nel 2003 ha innescato tutta la discussione sullo status di pianeta.

Classificazione dei pianeti

Pianeti visibili ad occhio nudo: Mercurio, Venere, (Terra), Marte, Giove, Saturno.
Gli antichi classificavano i pianeti in pianeti interni (Mercurio,Venere) detti così perché la loro orbita è compresa tra il Sole e l’orbita terrestre e pianeti esterni come Marte, Giove, Saturno detti esterni perché la loro orbita era al di fuori dell’orbita Solare tutto questo perché gli antichi credevano che la Terra fosse ferma e che gli altri pianeti le girassero attorno.
La classificazione attuale invece dice che Mercurio, Venere e la Terra sono pianeti interni perché con orbita inferiore o uguale a quella terrestre mentre Giove, Saturno, Urano, Nettuno sono considerati pianeti esterni perché con orbita superiore a quella terrestre.

Registrati via email