gionny4 di gionny4
Ominide 50 punti

Le cinque zone astronomiche della Terra: quali sono?

Come vedi la Terra è divisa in cinque parti. Le parti vicino al Polo Sud e al Polo Nord sono le calotte polari. Qui fa sempre molto freddo e d’inverno la temperatura può arrivare anche a –50°C. Quella a nord si chiama Calotta Polare Artica, quella a sud Calotta Polare Antartica. Le zone tra il circolo polare e un tropico sono le zone temperate. A nord c’è la Zona Temperata Boreale e a sud la Zona Temperata Australe. In queste parti della Terra le stagioni sono molto diverse; le estati sono calde e gli inverni freddi. La parte tra i due tropici si chiama Zona Intertropicale. Fa caldo tutto l’anno e non c’è un vero e proprio inverno. Questa suddivisione in fasce fu introdotta probabilmente dal filosofo greco Parmenide verso il 450 a.C. Si tratta di una rappresentazione approssimativa delle zone climatiche della Terra, che non prende in considerazione le variazioni dovute alle differenze di altitudine, alla vicinanza degli oceani o il movimento delle masse d'aria. La distribuzione delle zone climatiche è in realtà assai più complessa di quanto non suggeriscano le cinque zone indicate.

L'atmosfera terrestre

La Terra è circondata da uno strato di aria che chiamiamo atmosfera. Si estende per oltre 560 chilometri dalla superficie, quello che possiamo vedere direttamente è quindi ciò che accade negli strati molto vicini al terreno. I primi tentativi nello studio sulla natura dell'atmosfera furono perciò improntati sull'osservazione meteorologica, sulle variazioni del cielo al tramonto ed all'alba e sul tremolio delle stelle. Con l'avvento di strumentazioni capaci di uscire dall'atmosfera, siamo stati in grado di avere un'idea migliore del suo funzionamento. La vita sul nostro pianeta è è dovuta anche alla presenza dell'atmosfera, dell'energia solare e del campo magnetico terrestre. L'atmosfera assorbe parte dell'energia del Sole, ricicla l'acqua ed altri elementi chimici e, congiuntamente alla forza elettromagnetica modera il clima. Inoltre ci protegge dalle radiazioni ad alta energia che arrivano dallo spazio. Con l'altezza, cambiano le caratteristiche di questo inviluppo di gas che ci circonda. Sono stati identificati quattro strati fondamentali, tenendo conto di parametri come le caratteristiche termiche (i cambiamenti nella temperatura), la composizione chimica, i moti e le densità.

Troposfera

La troposfera inizia dalla superficie terrestre e si estende fino a 14.500 metri di altezza. E' questa la parte dell'atmosfera più densa. Salendo in questo strato, la temperatura scende da circa 17 a -52°C. Quasi tutti i fenomeni meteorologici avvengono in questa regione. La tropopausa separa la troposfera dallo strato successivo. Questi, congiuntamente, compongono la cosiddetta bassa atmosfera.

Stratosfera

La stratosfera ha inizio appena al di sopra della troposfera e si estende in altezza per 50 chilometri. Rispetto alla troposfera, questa parte è più secca e meno densa. Qui, la temperatura cresce gradualmente fino a -3°C, a causa dell'assorbimento della radiazione ultravioletta. Si trova qui lo strato di ozono, che assorbe e diffonde la radiazione ultravioletta solare. Il 99 per cento dell'"aria" si trova nella troposfera e nella stratosfera. La stratopausa separa la stratosfera dallo strato successivo.

Mesosfera

La mesosfera ha inizio poco sopra la stratosfera e si estende per 85 chimoletri di altezza. In questa regione, la temperatura scende, con l'aumentare dell'altudine, fino a -93°C. Gli elementi chimici sono in uno stato di continua eccitazione, assorbendo constinuamente energia dal Sole. La mesopausa separa la mesosfera dallo strato seguente. Le regioni della stratosfera e della mesosfere, insieme alla stratopausa ed alla mesopausa, sono rientrano in quella che viene definita tecnicamente media atmosfera.

Termosfera

La termosfera ha inizio appena al di sopra della mesosfera e si estende fino a 600 chilometri di altezza. La temperatura si innalza con l'altezza a causa del maggiore flusso di energia solare e può raggiungere 1,727° C. In questo strato, che fa parte di quella che viene definita alta atmosfera, le reazioni chimiche avvengono più velocemente che sulla Terra.

Registrati via email