Glossario Astronomia

- Astrologia: consiste nella previsione del futuro basandosi sul movimento degli astri. E' una disciplina che non ha alcun fondamento scientifico.

- Costellazioni: unione casuale di più stelle a formare figure fantasione, spesso ricordanti personaggi del mito. L'errore sta nell'unire tra loro stelle che non hanno alcuna parentela o caratteristica comune.

- Asse terrestre: linea immaginaria attorno a cui ruota la Terra.

- Sfera celeste: sfera immaginaria che racchiude la Terra e su cui giacciono le costellazioni.

- Latitudine: distanza angolare di un punto dall'equatore. Va da 0 a 90° nord/sud.

- Longitudine: distanza angolare di un punto dal meridiano di Greenwich. Va da 0 a 180° est/ovest.

- Declinazione celeste: latitudine celeste

- Ascensione retta: longitudine celeste

- Punto gamma: meridiano celeste fondamentale

- Zenit: verticale che parte dal capo dell'osservatore fino alla sfera celeste

- Nadir: punto opposto allo zenit

- Telescopio a rifrazione: è il più antico. E' formato da un tubo e due lenti, una oculare e una obiettiva. La luce, per rifrazione, viene deviata e focalizzata nel fuoco del telescopio. Serve a vedere solo le stelle più vicine ed è meno preciso poichè si può verificare la cosiddetta aberrazione cromatica, cioè i colori si vedono sfocati

- Telescopio a riflessione: la lente obiettiva è sostituita da uno specchio, che può essere enorme. Ha un potere di risoluzione elevatissimo e può vedere stelle lontanissime. Un esempio di telescopio a riflessione è Hubble.

- Unità astronomica: è la più piccola delle misure spaziali e va bene per misurare la distanza tra corpi vicini. La distanza Terra - Sole, ad esempio, è di 149 miliardi e 600 mila km

- Anno luce: vale 9463 x 10(9) (10 alla nona)km.

- Parsec: vale 3,26 anni luce. 1 parsec= 30900 x 10 (9) km

- Parallasse: metodo per calcolare la distanza tra stelle. Va bene per stelle vicine

- Stelle pulsanti: stelle o giovani o vecchie che, non avendo un equilibrio solido, tendono ad avere una luce pulsante. La luce emessa raggiunge un picco massimo e poi decresce e viceversa fino a quando non si trova un equilibrio

- Metodo delle Cefeidi: si basa sulle stelle pulsanti. più una stella pulsa velocemente, più è luminosa. Si immagina di allineare tutte le stelle per poter notare la differenza di luminosità

- Magnitudine apparente: luminosità della stella per come la percepiamo noi dalla Terra (non reale)

- Magnitudine assoluta: luminosità reale della stella

- Classi spettrali: ordinano le stelle per luminosità. Sono le seguenti: o.b.a.f.g.k.m. (Oh Beautiful And Fine Girl Kiss Me)

- Effetto doppler: movimento reciproco tra osservatore e sorgente.
Se la sorgente si avvicina, si verifica il fenomeno del Blue shift mentre se la sorgente si allontana si verifica il Red shift

- Stelle binarie: stelle gemelle legate dalla forza di gravità. La maggior parte delle stelle sono binarie. Il Sole, in quanto stella singola, è un'eccezione per così dire

Registrati via email