Il fenomeno rappresentato nel mondo contemporaneo da Medugorje non è opera umana. Ciò che l'uomo nei millenni ha creato in questo villaggio carsico erzegovese finora sconosciuto nella stessa regione,è appena degno di menzione. Quando si parta di Medugorje come fenomeno del mondo contemporaneo non si allude al piano geografico o storico; si è invece sul piano spirituale, religioso, sociologico se vogliamo. A Medugorje non si viene per le bellezze paesaggistiche,nè per ammirare monumenti ed opere d'arte; si viene per soddisfare un'esigenza interiore,per cercare,per sperare, per guarire, per fuggire dalle delusioni e dalle tensioni. A Medugorje vengono uomini e donne di ogni nazionalità, dei più svariati strati e classi sociali,perfino di diverse convinzioni e fedi religiose, di diversi livelli culturali, di diversa età e posizione sociale, di opposte concezioni ideologiche. Queste impressionanti molitudini di persone diverse rappresentano l'intera umanità e,ancor di più, l'uomo stesso come tale con tutte le sue qualità, i suoi pregi e difetti, i suoi bisogni ed aspirazioni, i suoi timori, dolori, inquietudini,paure, ansie,incertezze e speranze. A Medugorje, dunque, l'uomo si presenta così come egli è veramente nella propria autenticità; e qui si unisce agli altri a lui eguali e con loro insieme si incontra con la più profonda verità di se stesso. Medugorje è quindi il luogo dell'incontro dell'uomo nella verità con se stesso, con le proprie origini, con la propria natura, con il senso della vita. Medugorje,è ancora il luogo dell'incontro nella verità con tutto ciò che circonda l'uomo. L'uomo infatti,è di se stesso il maggiore problema. Tutto in lui gli dice che non è lui, cioè non è quello che dovrebbe essere, e ciò che fa non è diretto verso di lui ma contro di lui. Vede il bene e lo approva, ma coscientemente compie il male. Odia il male, ma inevitabilmente fa il male. Nel tentantivo di rimuovere il male, fa un male ancora maggiore. Lottando per la libertà, provoca una schiavitù ancora più pericolosa. Questo è l'uomo.

Registrati via email