Le religioni Misteriche

In epoca alessandrina le religioni misteriche divennero molto importanti,perchè soddisfacevano un bisogno più profondo di religiosità.L'uomo di quest'epoca, che è un suddito, si chiede il perchè della vita, della morte, della sofferenza umana e si pone altri interrogativi su Dio, sull'oltretomba e sul destino trascendente dell'uomo.L'uomo ellenistico trova una risposta più nei culti misterici che nella religione ufficiale.I misteri più importanti ad Atene erano gli OFFICI(legati al mitico cantore Orfeo) e i misteri di Elensi, località a pochi metri da Atene.I misteri di Elensi sono legati alla divinità di Demetra, dea delle messi(della terra, della fertilità) e alla figlia Kore.I culti misterici venivano celebrati in segreto, spesso nei boschi e non escludevano nè le donne nè gli schiavi, ma si procedeva per gradi di conoscenza cominciando da un primo stadio detto iniziatico.Ad Atene, soprattutto nelle stagioni primaverili, si organizzava una fiaccolata notturna che portava i fedeli in un bosco.I fedeli ad un certo punto scendevano in una sala sotteranea e a un certo punto della funzione i sacerdoti facevano apparire dal suolo la statua della divinità.Ciò ha un significato metaforico, indica la rinascita della vita e la vittoria sulla morte.Inoltre nel mistero è presente il concetto della dignità umana, nonchè il concetto di una divinità che assume su di se le colpe delgi umani per espiarle.

Registrati via email