Cantico dei cantici Io dormo ma il mio cuore veglia


Il Cantico dei cantici è un antico poema d’amore ebraico risalente al V o IV secolo a. C. Non racconta una storia dai contorni ben definiti: è piuttosto un insieme di poesie che cantano i sentimenti e i desideri che i due protagonisti, un giovane e una fanciulla, provano l’uno verso l’altra. I due innamorati si cercano, si incontrano, si perdono per trovarsi di nuovo in una bellissima ambientazione paesaggistica mediorientale; di volta in volta le parole sono quelle del giovane e quelle della fanciulla; entrambi a volte si rivolgono al coro, le ragazze di Gerusalemme, che costituiscono una specie di pubblico al quale parlare della persona amata e dei propri sentimenti verso di lei. Gustiamoci questa poesia per quello che era in origine: l’espressione fresca e a volta ardita dei sentimenti di due giovani innamorati.

Il brano che presentiamo fa parte della quarta parte del poema. È notte. La ragazza è nella sua casa e sta già dormendo quando il suo innamorato bussa alla porta e le chiede di aprire. La ragazza ha un momento di esitazione. Quando si decide ad alzarsi il giovane se ne è già andato. La ragazza allora si precipita fuori dalla casa per cercarlo. Incontra i soldati che fanno la ronda di notte nella città e che cercano di oltraggiarla ma riesce a sfuggire loro. Alle “figlie di Gerusalemme”, che le chiedono cosa abbia di tanto speciale il suo amato per indurla a cercarlo così affannosamente, risponde con una descrizione della sua bellezza e del suo fascino.

Vorremmo soffermarci in particolare sulle immagini poetiche inventate dall’anonimo autore per descrivere il desiderio e la passione fra due giovani persone: nonostante l’antichità del testo, nonostante la sua appartenenza a una cultura profondamente diversa dalla nostra, ci troviamo di fronte a modi di esprimere la passione e il desiderio amoroso che ci sono straordinariamente vicini.

Il canto dei cantici, uno dei libri della Bibbia, attribuito dalla tradizione al re Salomone, era probabilmente in origine una raccolta di poemi che venivano cantati dagli Ebrei durante le feste di matrimonio.

Hai bisogno di aiuto in Religione?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email