Habilis 2507 punti

Ugo Foscolo - Vita

Ugo Foscolo nasce a Zante nel 1778 e muore a Londra nel 1827. E’ stato uno scrittore di formazione classica e di sensibilità romantica. Vive a Venezia, città che fa parte dell’Impero austro-ungarico. Foscolo è un estimatore della Rivoluzione francese tanto da ammirare Napoleone, prendendolo come esempio. Con il trattato di Campoformio del 1796, tutto il territorio del Lombardo-Veneto viene ceduto all’Austria, in cambio della pace in Italia e della libertà in Egitto. Per questo motivo Foscolo è adirato con Napoleone, tanto da strappare l’ode che gli aveva composto. Foscolo non crede in Dio ed è materialista - meccanicista. Questa concezione deriva da Democrito. Inoltre prende ispirazione dai poeti inglesi detti “cimiteriali”. Secondo questi poeti, gli uomini importanti danno un esempio ai loro posteri che dura per sempre. Un’opera di Foscolo è il romanzo epistolare “Ultime lettere di Jacopo Ortis” scritto in qauttro edizioni. Questo romanzo è ispirato a Rousseau, a Laclos e al “Werther” di Goethe. Tutte le lettere sono indirizzate a Lorenzo Alderani. Ortis ha il “Forte Sentire”, per cui crede nelle illusioni: Amore, Patria, Onore, Gloria e Coraggio. Ora queste illusioni non le ha più nessuno, per questo siamo infelici. Il romanzo è ambientato nei colli euganei. I temi principali sono:

1) Caduta delle illusioni in legame al nichilismo;
2) Ortis/Foscolo: incoronazione a poeta civile attraverso Parini;
3) Ortis è un alter-ego di Foscolo;
4) Gloria.

Hai bisogno di aiuto in Ugo Foscolo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email