vally32 di vally32
Habilis 2556 punti

Analisi di "Alla sera" di Ugo Foscolo

Forse perchè della fatal quïete
Tu sei l’immago a me sì cara, vieni,
O Sera! E quando ti corteggian liete
4Le nubi estive e i zeffiri sereni,

E quando dal nevoso aere inquiete
Tenebre, e lunghe, all’universo meni,
Sempre scendi invocata, e le secrete
8Vie del mio cor soavemente tieni.

Vagar mi fai co’ miei pensier su l’orme
Che vanno al nulla eterno; e intanto fugge
11Questo reo tempo, e van con lui le torme

Delle cure, onde meco egli si strugge;
E mentre io guardo la tua pace, dorme
14Quello spirto guerrier ch’entro mi rugge.

Questo componimento è considerato il più bello e profondo tra le poesie di Foscolo.
I temi sono la solitudine è l'inquietudine.

Lo stile è romantico.
Tratta della sera che viene espressa come metafora della morte.

Parafrasi
Forse perché della morte,
tu sei l'immagine, a me sei preziosa
o sera! Sia quando arrivi accompagnato da
le nubi estive e le brezze primaverili,
sia quando dalle tempeste
tenebre e lunghi notti all'universo cali,
sempre scendi invocata, e le secrete
vie del mio cuore soavemente tieni.
Mi trasporti con i miei pensieri sulle strade
che vanno verso la morte; e intanto fugge
questo crudele momento, e vanno con lui la moltitudine
degli affanni e preoccupazioni di questo tempo,
e mentre io guardo invadere la tua pace, si placa
quello spirito guerriero che dentro di me ruggisce.

Analisi

La composizione poetica si tratta di un sonetto (due terzine e due quartine) con rima alternata ABAB.
La prima metafora la si può notare nel titolo "Alla sera" che indica appunto la morte.
..."della fatal quiete tu sei l'immago": Similitudine
..."O sera!": personificazione
Enjambement ai versi 5/6, 7/8, 10/11, 11/12.
..."la tua pace spirto guerrier": Antitesi

Hai bisogno di aiuto in Ugo Foscolo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email