Torquato Tasso

Vita di Torquato Tasso

Torquato Tasso nasce l'undici marzo del 1544 a Sorrento, solamente un anno prima che il papa Paolo III inaugurasse il concilio di Trento, che porterà all'età delle Controriforma. Il padre, di origini bergamasche lavoro al servizio del principe di Salerno, il quale messosi in contrasto con il governatore spagnolo viene esiliato dal regno di Napoli. Torquato rimasto con la madre, preso si trasferisce a Salerno dove frequenterà le scuole dei gesuiti. Quando raggiunge l'età di dieci anni può raggiungere il padre a Roma, dovendosi però separare dalla madre. Nel 1559 assieme al padre si trasferisce a Venezia. In questo periodo Tasso comincia a muoversi nel territorio del nord Italia, dove si concentra su studi giuridici. Nel 1572 inizia a lavorare per il cardinale Luigi d'Este , dove inizia a comporre la Gerusalemme liberata. Nel 1572 comincia a lavorare al duca Alfonso II , dove viene nominato storiografo di corte. In questi anni di squilibrio psichico, passa molti anni della sua vita in manicomio, e intanto gli viene rubata la sua opera che viene pubblicata ed intitolata Gerusalemme liberata un nome che a lui non piaceva. Tasso muore nel 1595, proprio il giorno prima della sua incoronazione poetica in Campidoglio.


Opere importanti in breve di Torquato Tasso

Mentre è impegnato negli studi giuridici Tasso comincia a scrivere un poema intitolato Gerusalemme, ma non verrà portato a termine. Nel 1562 scrive il poema intitolato Rinaldo, dedicato alla donna che amava. Negli anni in cui è rinchiuso in prigione viene pubblicata la sua opera più famosa e ben riuscita, intitolata Gerusalemme Liberata.

Registrati via email