Ominide 1445 punti

Proemio Gerusalemme liberata

I tre momenti tradizionali del proemio classico si incontrano anche nel proemio della Gerusalemme liberata, fedelmente rispettati. Tutti e tre i momenti, ossia esposizione dell’argomento, invocazione alla musa e dedica, sono presentati in modo personale. Ricalcando l’incipit dell’Eneide, segnala l’intenzione di riprendere il modello epico classico, allontanandosi dal modello cavalleresco di Ariosto. Sparisce ogni riferimento al tema dell’amore, e l’invocazione alla Musa chiarisce l’impianto religioso dell’opera. Nella dedica si incontra un’autorappresentazione del poeta come peregrino errante, perseguitato dalla sventura. L’esordio ha la funzione di presentare il tema del poema: la fase conclusiva della prima crociata. Viene così anche introdotto lo scenario geografico dell’azione. Decisiva è però anche l’introduzione delle coordinate ideologiche. L’immediato intervento divino e sovrannaturale mostra la centralità occupata dal tema religioso: l’evoluzione delle azioni umane è riferita da Tasso alla volontà divina. La formazione religiosa dell’autore influisce anche sul suo rapporto con la tradizione letteraria classica.

Hai bisogno di aiuto in Torquato Tasso?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email