Ominide 32 punti

Biografia di Torquato Tasso

Sorrento 1544-Roma 1595
Periodo controriformistico con Papa Clemente VIII
Trascorre infanzia serena con il padre, segretario dei Sanseverino, tra Sorrento, Salerno, Napoli. Deve seguire poi il padre nel 1554 esiliato per motivi politici e inizia vita errabonda tra Roma, Venezia e Urbino.
Padre Bernardo Tasso poeta e cortigiano scrive Amadigi, modello per le prime opere di Torquato: Gierusalemme(1559) e il Rinaldo(1562).
Nel 1562 a Padova per studi di Diritto, abbandonati per quelli di filosofia; vaga tra Mantova, Bologna e Ferrara;nel 1565 a Ferrara cortigiano con Luigi d’Este e poi Alfonso II.
IMPORTANTE: si dedica solo ad attività letteraria, non svolge altre mansioni.
1573: Aminta, favola pastorale.
1575: inizia Gerusalemme Liberata e compaiono i primi segni di follia; ferisce un servo ed è costretto da Alfonso II a rifugiarsi nel convento di San Francesco da cui fugge per continuare a viaggiare.

1579: torna a Ferrara per matrimonio tra Alfonso II e Margherita Gonzaga, aggredisce lo stesso Duca e viene ricoverato nell’ospedale di Sant’Anna dove rimane per 7 anni. In questo periodo esce una pubblicazione non autorizzata della Gerusalemme Liberata.
1586 esce dall’ospedale di Sant’Anna e viene affidato al Duca Vincenzo Gonzaga; continua le sue peregrinazioni per l’Italia(Bergamo, Roma, Firenze, Mantova)e durante questo periodo riscrive la Gerusalemme Liberata sempre più orientata verso la Controriforma, la intitola Gerusalemme Conquistata ma non ha grande successo.
Si trasferisce a Roma da Clemente VIII che gli promette l’incoronazione poetica ma si ammala e muore prima di questo evento nel 1595.

Registrati via email