Arcadia

L'Arcadia è una esperienza letteraria limitata dal punto di vista cronologico. Essa nacque nel 1690, quando alcuni letterati si riunirono attorno a Cristina di Svezia.
L'Arcadia è la regione della Grecia che era stata sede di pastori. I letterati prendevano dunque i nomi di pastori greci, il protettore era Gesù bambino. La loro è una poesia classica. Il genere letterario più utilizzato è la canzonetta facilmente musicabile.

Pietro Metastasio

Pietro Metastasio fu il riformatore del melodramma. Alla fine del '500 scrisse La camerata dei Bardi (antichi cantori che avevano dato vita ad un nuovo tipo di musica, 'brevità cantando', di cui faceva parte il papà di Galileo Galilei). Si trattava di un'opera che riprendeva in parte la tragedia greca.
Il melodramma deriva da melos (canto) + dramma (azione), ed era caratterizzato da musica e testi. Nel '600 la musica era diventata più importante del testo, e si doveva pertanto mantenere la voce bianca. Metastasio restituì al testo la dignità che aveva perso perché il libretto era un testo letterario a tutti gli effetti.

Il melodramma è articolato in: recitativi (parti recitate) e arie (parti prettamente cantate). Le parti recitate venivano utilizzate per la narrazione della vicenda. Le arie o ariette erano le parti caratterizzate da un pensiero emotivo. L'arietta di uscita concludeva la scena e alleggeriva le persone dalla tensione. Così il melodramma divenne il genere teatrale più in voga in questo periodo.

Registrati via email