ely90 di ely90
Genius 4640 punti

Umanesimo
E' impossibile dare una conformazione unitaria ad un'età come quella umanistica così variegata, pertanto sono state individuate varie tipologie e generi di Umanesimo:

Il critico letterario Giulio Ferroni, con una divisione letteraria che non regge sul piano storico divide in umanesimo:

  • 1) Laico e Mondano;

    2) Religioso (con il chierico come intellettuale, ma che premia il rapporto Dio-uomo senza mediazioni);

    3) Civile e Repubblicano (a Venezia e nella Firenze di Lorenzo il Magnifico);

    4) Cortigiano, qualitativamente poco significativo ma quantitativamente diffuso (con L.B.Alberti ed il bando di un “Certame Coronario”);

    5)Filologico (con Valla);

    6)Filosofico (con il neo-platonismo di Pico della Mirandola e Marsilio Ficino);

A queste distinzioni pervengono le scelte nei generi:

  • 1) Epistola, con Poggio Bracciolini (1380-1459);

    2) Dialogo, con Bruni ed Alberti (1404-1474) in volgare (“Della famiglia”), generi che sottendono un’ideale “Repubblica delle Lettere”;

    3) Orazione, con Pico della Mirandola (1463-1494) “Oratio de hominis digitate”);

    4) Trattato, con Manetti (1396-1459) “De digitate et excellentia hominis” che rivalutà materialità e mondanità;

I generi però andarono specie nell’Umanesimo Cortigiano in direzione del poema eroicomico, della ballata, canzonetta (Poliziano, Lorenzo de’ Medici, Pulci).

Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email