Genius 4330 punti

Umanesimo
L’Umanesimo è un grande movimento culturale affermatosi in Italia dalla seconda metà del XV secolo fino all’inizio del XVI secolo. La connotazione dell’Umanesimo fu il rifiorire degli studi classici e l’affermazione di autonomi valori umani e storici. L’Umanesimo prendeva in esame qualsiasi concezione della vita fondandola sui valori umani. Il termine deriva da un’opera dell’autore latino Marco Tullio Cicerone in cui si tratta della distinzione tra humanitas e divinitas, meditata da Francesco Petrarca, iniziatore ideale del movimento. Caratterizzato da un’appassionata riscoperta della cultura, né auspica un recupero per fondare una nuova civiltà in grado di sovvertire i valori del Cristianesimo.
l’Umanesimo ha come capisaldi:
* il riconoscimento della totalità dell’uomo come essere formato di anima e corpo e destinato a vivere nel mondo e a dominarlo;
* il riconoscimento della storicità dell’uomo che determina la riscoperta della filologia,
* il riconoscimento del valore umano delle lettere classiche e della naturalità dell’uomo e quindi l’importanza attribuita alla scienza della natura. Esponenti di rilievo sono: Petrarca Pico della Mirandola in Italia, Erasmo da Rotterdam in Olanda e Tommaso Moro in Inghilterra.

Registrati via email