Ominide 30 punti

Struttura dell'Orlando Innamorato

Poema cavalleresco in ottave, composto tra il 1476 e il 1494.
Contesto storico
corte ferrarese. Affermazione dei valori della nobiltà cavalleresca in una versione laica.

Lingua
classicismo toscano con parole del gergo popolare padano.
Valori: Amore naturale, forza, prudenza. Tutto è visto dal punto di vista laico. Angelica è il parallelo della donna angelo.

Trama
In occasione della pentecoste Carlo Magno ha inviato a banchetto cavalieri cristiani e pagani. C'è anche Angelica, figlia del re dei Catai, scortata dal fratello. Ella invita i paladini a sfidarsi col fratello in un duello e chi vincerà la otterrà come sposa. Ferraù riesce a batterlo ma Angelica fugge inseguita da Orlando e Rinaldo, due cavalieri che si sono perdutamente innamorati di lei. I due arrivano in una foresta e trovano due fontane, una dell'odio e una dell'amore. Rinaldo beve dalla fontana dell'odio e svanisce la passione per Angelica, Orlando invece uccide Agricane (re dei Tartari, che aveva rapito Angelica). L'imperatore interrompe il duello promettendo in sposa la fanciulla a chi combatterà più valorosamente contro i Mori.

Registrati via email