Mito 2715 punti

Giovanni Pontano

Giovanni Pontano nasce a Cerreto di Spoleto nel 1429 e muore a Napoli nel 1503; adolescente vive a Perugia, poi raggiunge la Toscana per entrare nella corte di Alfonso I d'Aragona; presso la corte napoletana svolge un'intensa attività politica che abbandona soltanto con la discesa di Carlo VIII. questa esperienza confluirà nel De principe, seppure marginalmente, data la grande influenza dei modelli letterari e filosofici.
La principale attività di Pontano non è, però, quella politica, ma quella letteraria; è stato, infatti, il primo ad introdurre nella poesia i temi degli affetti familiari (De amore coniugali), dell'erotismo (Amores, Hendecasyllabi, Eridanus).
Tutt'altro respiro ha l'Urania, poema astronomico e i Dialoghi, di stampo lucianeo.

Registrati via email