Il secretum e le altre opere in latino

Il Secretum è un'opera in latino sul mondo interiore del poeta (Il segreto conflitto delle mie ansie), la più originale e autentica di Petrarca.
L'opera non è stata concepita per essere destinata al pubblico ma come una funzione personale di confessione e di diario autobiografico.
Essa è un dialogo tra il poeta e S. Agostino, svolto alla presenza della Verità, per garantire la sincerità dell'affermazioni fatte. Il dialogo durò tre giorni ed è suddiviso in tre libri.
La conclusione è aperta per dare fiducia che in futuro vi sia un ulteriore approfondimento della conoscenza di sè per poter essere pronto a una vera confessione.
La novità dell'opera è nella sua natura aperta e problematica. Una verità che non si pronuncia a evidenziare il fatto che lo stesso Petrarca era indeciso e non sapeva scegliere.
S. Agostino ha un punto di vista esterno e superiore, che dimostra la parte psicologica petrarchesca.
I due dialoganti esprimono gli aspetti complementari e antitetici (opposti) della personalità dell'autore.

Petrarca è uno scrittore instancabile in quanto scrisse numerose opere, molte delle quali egli non ebbe il tempo o l'interesse di completare.
Tutti gli scritti sono in latino e questo mostra la convinzione di Petrarca del latino come lingua della cultura.

Hai bisogno di aiuto in Petrarca?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email