Ominide 22 punti

Il Canzoniere


E' un'opera scritta in volgare, ed è una raccolta di poesie scritte durante tutto il periodo della sua vita. Petrarca riteneva le sue rime in volgare poco importanti ma ancora una volta c'è una contrapposizione perché in realtà lui queste rime in volgare le ha curate per tutto il periodo della sua vita rendendo i versi perfetti. Con questo Petrarca continuava a sostenere che il latino fosse la lingua per eccellenza ma voleva anche dimostrare che era possibile fare poesia di alto livello in volgare. Emerge quindi un'altra differenza con Dante, dove quest'ultimo riteneva il volgare la lingua del futuro spingendo quindi ad un cambiamento mentre Petrarca si riattacca alla lingua latina sempre grazie ai suoi studi degli autori classici. Della raccolta di poesie esistono varie riedizioni perché Petrarca riscrisse anche nove volte molte cose in volgare finché tutto non raggiungesse la perfezione. Esistono diversi modi in cui chiamare quest'opera, lui lo definiva "frammenti di cose in volgare" facendo capire la poca importanza che dava agli scritti in volgare. Può anche essere chiamato Canzoniere o Rime Sparse. Il tema che emerge è l'amore del poeta per la sua donna chiamata Laura, che lui incontra la prima volta il 6 aprile 1327 in una chiesa ad Avignone. É un amore tormentato, alternato tra un amore spirituale e uno terreno, questo ricorda sempre la personalità di Petrarca, che non giunge mai ad una conclusione. Il canzoniere è nettamente diviso in due parti, le "rime in vita" e le "rime in morte", e questa divisione è segnata dalla morte di Laura. Questa morte segna profondamente il mondo di Petrarca, che sembra scolorire e perdere ogni forma. Pensa a lei come se fosse ancora viva e che frequentasse i soliti posti. Guarda con angoscia il trascorrere del tempo e non vede la morte come un posto dove trovare tranquillità ma pieno di insidie e pericoli. Il libro si chiude con una preghiera alla Vergine dove Petrarca esprime la sua frustrazione per il fatto di non trovare la pace. "Pace" è infatti l'ultima parola dell'opera.
Hai bisogno di aiuto in Petrarca?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email