Ominide 274 punti

L'Africa

L'Africa è un poema epico scritto da Petrarca e, come molte sue opere, concepito a Valchiusa tra il 1338 e il 1339.
Quest'opera fu scritta a più riprese, ma mai portato a termine. Qui il Petrarca enuncia la sua passione per i classici latini, soprattutto per i componimenti e le opere Virgiliane.
Il poema è diviso in nove libri, scritti in esametri, che narrano di Scipione detto l'Africano contro Cartagine.
Qui Petrarca ammetteva tutte le sue ambizioni di essere coronato con l'alloro dei poeti.
Oltre alle gesta narrate, nel poema emerge l'ammirazione per l'antica Roma e per la sua grandezza, non solo amministrativa, ma anche culturale, diventando Roma egemone del mondo proprio attraverso i poeti.
Un altro importante aspetto dell'opera è rintracciabile nelle riflessioni sulla caducità e l'effimero della gloria come d'altronde tutti i beni terreni tramite un paragone tra la vita e la morte. Tali riflessioni sono argomentate da Magone, il fratello maggiore di Annibale, il quale scese in Italia e, ferito in battaglia ritorna morente a Cartagine.

Hai bisogno di aiuto in Petrarca?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email