Dreke90 di Dreke90
Genius 6795 punti

La poesia nel '900

Il primo quarto del '900 è caratterizzato dalla compresenza di poetiche, tendenze e risultati di scrittura assai vari e spesso contraddittori:mentre prosegue, anche con personalità importanti la tradizione del simbolismo, si afferma una concezione nuova e diversa della poesia. Tale concezione esordisce, in Italia, con il gruppo dei crepuscolari, ma la rottura più netta con il simbolismo decadente è quella operata dalle avanguardie, soprattutto dall’espressionismo e dal futurismo.
In Francia nel filone della crisi del simbolismo si colloca l’avanguardismo di Gaillaume Apollinaire. In Austria e in Germania l’esplosione dell’avanguardia espressionista produce due grandi personalità con l’austriaco Georg Trakl e con il tedesco Gottfrien Benn. In Spagna le conquiste formali del modernismo vengono assunte dai poeti della successiva generazione del’98, il maggior dei quali fu Antonio Machado; l’altro grande poeta spagnolo di questo periodo è Juan Ramòn Jimènez. In Russia la nuova poesia si sviluppa a partire dal 1910. Le figure più significative sono Vladimir Majakovskij, il maggior poeta futurista e uno dei maggiori del 900 russo e Anna Achmatova.

In Italia la tendenza crepuscolare,che si sviluppò tra il 1903 e il 1911, non diede vita a un movimento organizzato. Mentre è interamente riconducibile all’esperienza crepuscolare l’opera poetica di Guido Gozzano di Sergio corazzini e di Marino Moretti, altri poeti come Corrado Govoni e Aldo Palazzeschi esordiscono entro le coordinate della poetica crepuscolare, aderendo in seguito al futurismo, da cui si staccano nel giro di pochi anni.
Il periodo d’oro del futurismo italiano, fondato da Filippo Tommaso Manetti, va dal 1909 all’inizio degli anni 20, quando il cambiamento generale del clima allenta la tensione avanguardistica. Dei poeti vociani vanno ricordati soprattutto Camillo Sbarbaro, Clemente Rebora e Dino Campana. I primi due appartengono all’area espressionista, mentre Campana oscilla tra soluzioni ispirate al simbolismo decadente e altre più nuove di tipo espressionistico.

Registrati via email