L’Ermetismo

••• La poetica ermetica
•• Dal 1930 si sviluppa l’Ermetismo che usa il verso libero e tratta di spiritualità interiore. I componimenti ermetici sono oscuri e indecifrabili, solo pochi possono accedere alla conoscenza e alla rivelazione dei misteri della vita. L’Ermetismo fa coincidere la poesia con la vita, intesa come dimensione intima e autentica dell’uomo, e con la ricerca filosofica delle radici più profonde dell’essere. Lo strumento più efficace è quello dell’analogia, cioè della parola che si fa evocatrice e allusiva di significati molteplici e indefiniti. Ma il motivo di poesia “pura” viene poi a mancare con la Seconda guerra mondiale. La letteratura non è un’abitudine o un mestiere, ma rappresenta la strada più completa per la conoscenza di noi stessi.

Salvatore Quasimodo


(1901 - 1968)

••• La vita e le opere

•• È nato in Sicilia. Le prime raccolte sono incentrate sulla riflessione sulla condizione esistenziale dell’uomo, basata sulla solitudine e sulla precarietà. Il suo autobiografismo rende universale l’esperienza personale. Il discorso poetico è pieno di analogie e si caratterizza per la concisione e la concentrazione: la parola è quindi caricata di molteplici significati indefiniti, come nella brevissima poesia Ed è subito sera. Dopo la Seconda guerra mondiale Quasimodo allarga la poetica a tematiche di solidarietà collettiva e si apre alla storia, conservando comunque il gusto per l’analogia della fase precedente.

Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico 900?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email