Le caratteristiche del giallo

Che cos'è un giallo?
Il termine giallo indica il racconto poliziesco, che ha al centro della vicenda un delitto o un altro crimine su cui indaga un investigatore.Questo nome ,utilizzato solo in Italia, deriva dal colore della copertina di una collana di narrativa di crimine e mistero pubblicata, a partire dal 1929, dall'editore Arnoldo Mondadori.
La storia gialla si sviluppa lungo il percorso delle indagini condotte a un investigatore che, con logica e intuito, va alla ricerca del colpevole e del suo movente- cioè della ragione che lo ha condotto a compiere quel crimine- per assicurarlo alla giustizia.

I generi e la struttura del giallo

Nella narrativa poliziesca si possono distinguere diversi generi:
Il giallo di investigazione o a enigma, di origine inglese basato sopratutto sull'inchiesta che un investigatore conduce fino alla soluzione dell'enigma.

Il giallo d'azione o thriller, di origine statunitense, con storie caratterizzate da una serie di fatti avventurosi, in cui il protagonista , superando difficoltà e ostacoli, mostra coraggio,abilità e decisione.
Il racconto di spionaggio o spy-story , la cui vicenda presenta situazioni avventurose e pericolose che coinvolgono il protagonista,in un complicato intreccio di complotti, tradimenti, amore e morte.
Nonostante le profonde differenze che intercorrono fra i diversi generi di narrativa poliziesca, essa è caratterizzata da alcuni elementi fissi:
Il crimine o il delitto che rompe l'equilibrio della situazioni iniziale e la sconvolge.
L'inchiesta , che cerca di stabilire la dinamica del delitto attraverso una serie di ricerche, interrogatori e indagini
La soluzione , che consiste nell'individuazione e nello smascheramento del colpevole.

Registrati via email