lucry98 di lucry98
Genius 3502 punti
Questo appunto contiene un allegato
Verde mattino - Ray Bradbury scaricato 14 volte

Il verde mattino

Da tempo era cominciata la colonizzazione del pianeta Marte da parte dei terrestri.
Benjamin Discoll si trovava su Marte, così come lo erano state tante altre persone prima di lui.
Lui si trovava da trenta giorni su quel pianeta e, fino a quel momento, si era posto l’obiettivo di farlo diventare una grande foresta.
Fino ad allora aveva passato i suoi giorni a piantare semi, aspettando l’arrivo della pioggia ma non volendo mai guardarsi le spalle.
Arrivata sera, decise di accamparsi, ripensando al giorno in cui era arrivato su Marte. Si ricordò che appena scese, svenne per la mancanza di ossigeno ma poi si riprese subito; fu lì che capì che doveva creare l’ossigeno piantando molte varietà di piante, nonostante gli avessero consigliato di tornare sulla terra.
Ora Benjamin pensava mentre era sdraiato ma questo pensiero fu subito interrotto da un tuono, segno di pioggia.

Infatti, subito dopo, iniziò a piovere e la speranza della creazione di una foresta si accrebbe sempre di più.
Talmente tanta era la sua gioia che cadde in un sonno profondo. Al suo risveglio, decise di guardarsi e vide una grande foresta con alberi altissimi. Ricominciò a respirare ossigeno ma, all’improvviso, svenne con impressa l’immagine degli alberi che crescevano verso il Sole.

Hai bisogno di aiuto in Autori e Opere 900?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email