Sapiens 2037 punti

Tabù

Il protagonista del racconto è un uomo che pensa di avere una specie di forza che lo protegge, visto che ben quattro persone che se l’erano presa con lui, erano finite col morire poco tempo dopo. Un giorno d’estate lui e una ragazza, Grazia, decidono di passare una giornata al mare. La ragazza decide di inviare anche Ugo, l’altro che lavorava con loro nel negozio di tessuti, nonostante il protagonista non lo sopporti e la ragazza avesse detto di non avere nessun interesse nei suoi confronti. La domenica si ritrovano alla stazione loro tre più Clementina, una ragazza portata da Ugo. Questa viene subito affiancata al protagonista che non ne è molto felice dato che la questa ragazza era pallida, grassa, stupida e poi lui sarebbe voluto stare con Grazia, che invece si era già allontanata con Ugo. La giornata al mare continua con Grazia e Ugo che si isolano, si divertono e si scambiano gesti che fanno ingelosire ed arrabbiare il protagonista, costretto a passare il tempo con Clementina. Ad un certo punto decidono di uscire per andare in barca, ma Clementina non accetta, e così escono in tre. Il protagonista, costretto a remare, non controllandosi più e convinto comunque di avere qualcosa che lo protegga, ad un tratto iniziare a litigare nella barca con Ugo. I due si agitano così tanto da rovesciare la barca e finire in mare. La ragazza comincia ad allontanarsi a nuoto, Ugo la segue ed il protagonista inizia a sperare che gli prenda un crampo, che invece prende proprio a lui che sviene, riportato poi a riva da Ugo. Dopo quel giorno il protagonista non disse più nulla, ma una settimana dopo Grazia gli si avvicinò e sottovoce gli disse che Ugo le aveva raccontato di avere una forza misteriosa che lo rendeva tabù. Il protagonista capì allora di non poter competere con lui: bello, forte, giovane e per giunta, anche tabù.

Registrati via email