blakman di blakman
VIP 9176 punti

Oltranza oltraggio

Salti saltabecchi friggendo puro-pura
nel vuoto spinto outrè
ti fai più in là
intangibile-tutto sommato-
tutto sommato
tutto
sei più in là
ti vedo nel fondo della mia serachiusascura
ti identifico tra i non i sic i sigh
ti disidentifico
solo no solo sì solo
piena di punte immite frigida
ti fai più in là
e sprofondi e strafai in te e sempre più in te
fotti il campo
decedi verso
nel tuo sprofondi
brilli feroce inconsutile nonnulla
l'esplodente l'eclatante e non si sente
nulla non si sente
no sei saltata più in là
ricca saltabeccante là
L'oltraggio

Il testo proposto apre la raccolta La beltà.Tale raccolta costituisce una tappa significativa nella riflessione lirica Zanzotto,sempre piu interessato alla disgregazione degli strumenti linguistici tradizionali.In particolare,Oltranza-oltraggio ha valore di un manifesto programmatico,poichè affronta il tema della tensione del poeta verso qualcosa che è sempre "piu in la" attraverso un linguaggio delibertamente "oltranzistico",cioè violento,e "oltraggioso" nei confronti delle forme di comunicazione tradizionali.

Registrati via email