blakman di blakman
VIP 9176 punti

Gozzano, Guido - L`amica di nonna Speranza

Loreto impagliato e il busto d'Alfieri, di Napoleone,
i fiori in cornice (le buone cose di pessimo gusto!)

il caminetto un po' tetro, le scatole senza confetti,
i frutti di marmo protetti dalle campane di vetro,

un qualche raro balocco, gli scrigni fatti di valve,
gli oggetti con mònito, salve, ricordo, le noci di cocco,

Venezia ritratta a musaici, gli acquerelli un po' scialbi,
le stampe, i cofani, gli albi dipinti d'anemoni arcaici,

le tele di Massimo d'Azeglio, le miniature,
i dagherottipi: figure sognanti in perplessità,
(...)

Commento

Gli oggetti descritti sono ammassati, accostati casualmente, non si fa ricorso ad alcun criterio estetico, l`importante e` solo cio che essi destano nell`animo con la loro esistenza, i ricordi che suscitano. Abbiamo cosi indifferentemente i fiori in cornice, le scatole, i frutti di marmo, le stampe antiche del milleottocentocinquanta, i cofanetti e molto altro ancora. Poi i personaggi che rivivono. I fratellini che irrompono con la loro felicita infantile e che, anche se legati da rigide norme, accorrono verso la sorella e l`amica appena arrivate. Cosi la nonna viene improvvisamente immaginata all`eta di diciasette anni, con l`abbigliamento delle ragazze che ci riporta indietro nel tempo. Il passato e` divenuto vivente: il collegio, che le due studentesse, Speranza a la sua amica Carlotta, hanno terminato con buoni risultati; la cerimonia del baciamento agli zii di Speranza e i bambini; ancora una volta restii, che contrappongono la propria vivacita ai ruoli imposti; il solenne impostarsi dello zio che si da arie da grand`uomo, l`inizio della conversazione che si snoda dalle cerimonie di benvenuto fino alla trattazione di diversi argomenti mondani, fino all`invito fatto alle due ragazze a scendere a giocare al volano,per lasciare che gli adulti possano proseguire la discussione in tranquillita.

Registrati via email