blakman di blakman
VIP 9176 punti

Italo Svevo

Aron Hector Schmitz,questo è il vero nome di Italo Svevo,nasce nel 1861 a Trieste,allora il piu impotante porto dell'impero ausburgico,crocevia fra l'Italia,i Paesi balcanici e quelli di lingua tedesca.Figlio di un ricco commerciante tedesco e di una ebrea italiana,studia in Germania.L'improviso fallimento della ditta paterna lo costringe ad abbandonare la scuola e a cercarsi un lavoro a Trieste.Trova così impiego presso un'importante banca,ma intanto matura un profondo interesse par la letteratura e la musica:legge i classico italiani,i romanzieri francesi e russi dell'Ottocento,gli scrittori inglesi e tedeschi,ma anche i filosofi tedeschi contemporanei.Nel 1892 pubblica,con scarso successo,il suo primo romanzo,""Una vita".Dopo l'insuccesso del suo secondo romanzo,"Senilità",abbandona l'attività letteraria e per oltre vent'anni non pubblica piu nulla.Dopo la Prima guerra mondiale si dedica al terzo romanzo,"La coscienza di Zeno",che esce nel 1923,accolto,ancora una volta,dell'indifferenza generale.Solo grazie all'intervento James Joyce,che fa conoscere il romanzo in Francia dove viene apprezzato,e aun articolo di Eugenio Montale,Svevo riceve finalmente l'attenzione e il successo meritati.Oramai quasi sessantacinquenne lo scrittore riprende con entusiasmo l'attività letteraria,ma nel 1928 perde la vita in un incidente stradale presso Treviso.

Registrati via email