Sapiens Sapiens 1444 punti

Hemingway, Ernest - Biografia

Ernest Hemingway nacque ad Oak Park il 21 luglio 1899 da una famiglia benestante. Il padre era un medico naturalista e ad appena un anno si trasferisce con la sua famiglia vicino a un lago ed è proprio qua grazie anche al padre inzia ad avere i primi contatti con la natura. Già da quando era piccolo aveva una predisposizione per la scrittura perché amava farsi raccontare storie soprattutto di animali e gli piaceva dare nomi ai personaggi.
Hemingway ricevette in regalo il primo fucile a dieci anni, e lo imparò ad usare con grande maestria suscitando l’invidia dei suoi compagni. In seguito a spiacevoli esperienze della sua infanzia, Hemingay decise inoltre di imparare la boxe. Dopo aver frequentato le scuole elementari Hemingway si iscrisse a un'altra scuola, la Oak Park High School dove due insegnati notarono la sua attitudine verso la scrittura e per questo lo spinsero nel campo della letteratura. Si diplomò a soli 17 anni e mentre la madre avrebbe voluto per lui una carriera da violoncellista lui si dimostrò incline alla letteratura e alle passioni che il padre gli aveva trasmesso: la pesca, la caccia e la vita all’aria aperta. Per affermare la sua indipendenza si recò a Kansas City, dove iniziò a lavorare come cronista del quotidiano locale, il "Kansas City Star". Allo scoppio della Prima Guerra Mondiale Hemingway cercò di arruolarsi ma non venne preso in considerazione a causa di un difetto alla vista. Per questo si improvvisò a fare l’autista per la Croce Rossa. Dopo una vita avventurosa, dopo aver raggiunto la fama grazie alle sue prime opere, Hemingway si sposò con una donna più grande di lui di otto anni. Nel 1960 lo scrittore iniziò ad essere affetto da disturbi nervosi tanto che i medici decidono di sottoporlo ad uno elettroshock che gli causò una grave perdita di memoria. Poco dopo Hemingway si suicidò usando una dei suoi fucili da caccia.

Registrati via email