coltina di coltina
Genius 11957 punti

Gozzano guido, L'assenza

Testo
Un bacio. Ed è lungi. Dispare (enjambement)
giú in fondo, là dove si perde (enjambement)
la strada boschiva che pare (enjambemen e similitudine)
un gran corridoio nel verde.

Risalgo qui dove dianzi (enjambement)
vestiva il bell'abito grigio:
rivedo l'uncino, i romanzi
ed ogni sottile vestigio...

Mi piego al balcone. Abbandono (enjambement)
la gota sopra la ringhiera.
E non sono triste. Non sono (enjambement)
piú triste. Ritorna stasera.

E intorno declina l'estate. (anafora)
E sopra un geranio vermiglio,
fremendo le ali caudate
si libra un enorme Papilio...

L'azzurro infinito del giorno (enjambement)
è come una seta ben tesa; (similitudine)

ma sulla serena distesa
la luna già pensa al ritorno.

Lo stagno risplende. Si tace (enjambement)
la rana. Ma guizza un bagliore (enjambement e metafora)
d'acceso smeraldo, di brace (metafora)
azzurra: il martin pescatore...

E non sono triste. Ma sono (enjambement)
stupito se guardo il giardino... (anafora di stupito)
stupito di che? non mi sono (enjambement)
sentito mai tanto bambino...

Stupito di che? Delle cose.
I fiori mi paiono strani:
ci sono pur sempre le rose, (anafora)
ci sono pur sempre i gerani...

Metro: quattro quartine a rima alternata ABAB CDCD etc.....

Parafrasi
Un bacio. Ed è già lontana. sparisce giù in fondo, là dove scompare alla vista la strada ricca di alberi che sembra un grande corridoio nel verde

Risalgo qui dove prima c'era lei con indosso il bell'abito color grigio: rivedo l'uncino, i romanzi e ogni particolare...

Mi piego sul balcone. Appoggio la guancia sulla balaustra. e non sono triste, non sono più triste. Lei ritornerà stasera

Attorno a me sta finendo l'estate. Sopra in geranio rosso vola una grande farfalla, sbattendo le ali allungate come code.

Il cielo limpido e azzurro che si stende ovunque sembra una seta ben tesa; ma sulla distesa di color celeste la luna si sta già affacciando.

Lo stagno risplende. la rana non gracida più. ma sull'acqua compare all'improvviso una piccola scintilla color smeraldo, come una brace azzurra: è il martin pescatore

E non sono triste. Ma, se guardo, il giardino, mi stupisco... Mi stupisco di cosa? Non mi sono mai sentito così tanto un bambino

Stupito di che cosa? delle cose. I fiori mi sembrano strani: però sono sempre rose, e sono sempre gerani.

Registrati via email