Home Invia e guadagna
Registrati
 

Password dimenticata?

Registrati ora.

La Coscienza di Zeno, Riassunto - Italo Svevo

Riassunto per Capitoli della Coscienza di Zeno con particolare riferimento alle tematiche in essi trattate

E io lo dico a Skuola.net
La Coscienza di Zeno

Il romanzo è diviso in sei capitoli:

• Il fumo: Zeno Cosini comincia a fumare per sfidare il padre con cui non ha mai avuto buoni rapporti. Si convince però che il fumo potrebbe danneggiarlo, e decide di smettere anche se passerà tutto il resto della sua vita a fumare “L’ULTIMA SIGARETTA”. Chiede così aiuto ad una clinica specializzata dalla quale però fugge il giorno dopo, dichiarando la sua incapacità di prendere una decisione.

• La morte di mio padre: il capitolo inizia con il ricordo del padre, seguito dalla narrazione del suo ultimo colloquio con il padre fino alla sua morte. Mentre si trova al capezzale del padre morente, cerca di esprimere i suoi sentimenti ma il padre delirante, mentre Zeno si avvicina gli tira uno schiaffone. Tutti parlano di un gesto meccanico, ma il ricordo di quell’ennesimo rifiuto segnerà Zeno per sempre.

• La storia del mio matrimonio: Zeno per affari conosce il signor Malfenti con il quale entra in buoni rapporti, cominciando a frequentare la sua casa e conoscendo le sue 4 figlie. La più bella gli sembra ADA, ma la stessa è attratta dal violinista Guido Speier. Decide così di sposare Augusta che è la più brutta, ma si rivelerà una donna di buon senso, generosa e protettiva verso il marito.

• La moglie e l'amante: dopo i primi tempi Zeno si accorge di amare AUGUSTA, ma per caso conoscerà CARLA, una giovanissima cantante con cui avrà una relazione. Per aiutarla nella sua carriera assume un maestro di canto, del quale la ragazza si innamora e con il quale fuggirà.

• Storia di una associazione commerciale:
quando Guido, divenuto il marito di Ada, decide di mettersi in affari, coinvolge Zeno in una società. Guido fa però degli investimenti sbagliati, facendo perdere molto denaro alla sua società: per sottrarsi alla vergogna, ingerisce un potente sonnifero con l’intento di simulare un suicidio; in realtà Guido muore davvero e al suo funerale non ci sarà Zeno perché, per un errore freudiano, sbagliano corteo funebre. Zeno comincia così a lavorare duramente e riuscirà ad avere un grande successo economico.

• Psicanalisi: in quest’ultimo capitolo Zeno riconosce che nonostante la cura psicanalitica presso il DOTTOR. S. non è guarito affatto. Nel frattempo scoppia la Prima Guerra Mondiale e Zeno si trasferisce con la sua famiglia a TRIESTE, dove trascorrerà una vita tranquilla. La conclusione del libro è sorprendente: Zeno immagina che il mondo, a causa di un terribile ordigno, sarà distrutto in un cataclisma di proporzioni universali.
Contenuti correlati
Registrati via email