Sapiens 2037 punti

Gli amici senza soldi

Il protagonista del racconto è Gigi, un uomo che, dopo esser stato male, decide di andare a chiedere in prestito dei soldi ai suoi amici, o almeno quelli che reputava tali, per pagarsi un mese al mare consigliato dal dottore. La madre lo dissuade da fare ciò, facendogli anche notare il fatto che nessuno lo era venuto a trovare in quei giorni, ma lui decide comunque di uscire. Và dal primo, Mario, proprietario di un bar ben avviato e che quindi si poteva permettere di fargli un prestito, ma questo dice di non avere niente da dargli. Gigi decide allora di andare a chiedere ad Egisto, un suo caro amico, che aveva un negozio di mobili usati. Fin dall’inizio si capisce che “l’amico” non è ben disposto a fargli un favore, cercando di cambiare discorso interessandosi della malattia di Gigi. Dopo avergli chiesto il prestito, il protagonista si sente rispondere di no e oltretutto gli viene fatta vedere la possibilità di guadagnare quei soldi con un lavoro che si sarebbe rivelato una fregatura. Scoraggiato, Gigi decide di andare dall’ultimo amico a cui poteva chiedere la cifra di cui aveva bisogno. Và allora da Attilio, che aveva un garage, e questo oltre a non prestargli i soldi, lo prende anche in giro, facendosi credere ben disposto a fargli quel favore. Infine viene cacciato in malo modo. Gigi torna così a casa deluso da quegli amici, ma per fortuna la madre che aveva capito la situazione, gli rimedia i soldi impegnando delle cose al Monte di Pietà, che come lo chiama lei, è l’amico del povero.

Registrati via email