Machiavelli, Niccolò e il suo tempo

Mentre Ariosto rappresenta l'aspetto idealista del rinascimento Machiavelli ci descrive la realtà come viene vissuta e rappresenta l'aspetto realista
La preoccupazione del Machiavelli:
Machiavelli era preoccupato per il frazionamento politico; nella seconda metà del quattrocento l'Italia era divisa in quattro stati: il regno di Napoli, Venezia, lo stato della chiesa e i Medici, in Europa invece c'erano gli stati nazionali, conquistare l'Italia era molto semplice e oltretutto era meta molto ambita per la sua posizione geografica.

Il progetto del Machiavelli:
Machiavelli elabora un progetto per salvare l'Italia da eventuali tentativi di conquista, secondo lui servirebbe una guida, un personaggio carismatico, un principe in grado di stabilire uno stato al centro-nord in modo da bloccare eventuali attacchi degli stati Europei

Il principe (un manuale politico):
Il principe è un manuale politico contenente consigli utili per governare al meglio uno stato. Secondo Machiavelli chiunque può fare politica, basta conoscere le leggi e soprattutto la storia, che secondo Machiavelli si ripete in modo ciclico.
L'opera è rivolta a Lorenzo I de Medici.
Machiavelli ritiene che la politica si può insegnare e quindi imparare, essa è una scienza caratterizzata da leggi che si ricavano dallo studio della storia, perché conoscendo gli errori del passato non si correrà il rischio di ripeterli nel futuro. La politica è considerata una scienza autonoma dalla religione e dalla moralità: ogni decisione va presa per il bene dello stato.

Registrati via email