Home Invia e guadagna
Registrati
 

Password dimenticata?

Registrati ora.

Pirandello, Luigi - Ciaula scopre la luna - Uno nessuno e centomila

Riassunto breve del romanzo Uno, nessuno centomila e della novella Ciaula scopre la luna di Luigi Pirandello.

E io lo dico a Skuola.net
Uno nessuno e centomila
Il protagonista è Vitangelo Moscarda. Un giorno la moglie gli fa notare di avere il naso un po’ storto, difetto di cui lui non si è mai accorto e da quel momento è ossessionato dall’idea che gli altri lo vedano in modo diverso da come si vede lui. Dopo la rivelazione diffonde fra molta gente i suoi dubbi e trova in loro moltissimi difetti, di cui probabilmente non si erano mai accorti. Infatti, noi notiamo facilmente i difetti altrui e non ci accorgiamo dei nostri. Consapevole ormai che ciascuno di noi si immagina diversamente da come lo vedono gli altri, Moscarda vuol fare il tentativo di osservare la propria immagine allo specchio come se quel corpo riflesso non appartenesse a lui ma a un estraneo. Fa delle riflessioni su se stesso e pensa che ognuno può fare di lui il Moscarda che voleva, oggi in un modo e domani in un altro, secondo i casi e gli umori…

Ciaula scopre la luna
Ciaula è un povero minatore che lavora tutto il giorno sotto terra e ritenuto dagli altri incapace di capire e provare sentimenti umani. La vicenda è ambientata in Sicilia e Cacciagallina, colui che sorveglia il lavoro dei minatori, quando doveva prendersi uno sfogo, se la prendeva con Zi’ Scarda. Quest’ultimo se la prendeva con Ciaula. Un giorno Zi’ Scarda dice a Ciaula che avrebbero dovuto lavorare tutta la notte, ma lui ha paura del buio. Ha paura del buio da quella volta che il figlio di Zi’ Scarda ebbe un grave incidente in seguito allo scoppio di una mina. A quello scoppio tutti avevano smesso di lavorare ed erano andati sul luogo dell’incidente, tutti tranne Ciaula, che atterrito era scappato a ripararsi in un antro noto soltanto a lui. Nella fretta di andare là, gli si era spenta la lumiera che faceva luce e aveva cercato di trovare l’uscita dalla galleria. In quel momento ebbe paura.
Il lavoro con Zi’ Scarda cominciò e quella notte, all’uscita dalla galleria vide la luna, o meglio la scopre perché non l’ha mai vista prima: la sua emozione è così grande e intensa che scoppia a piangere.
Ciaula rappresenta tutti gli uomini che, oppressi dall’oscurità dell’angoscia, aspirano al chiarore delle certezze e che nella bellezza del mondo cercano il riscatto della loro miseria.

Foto e Video su Pirandello
Contenuti correlati
Oppure registrati per copiare