Sapiens 1379 punti

Genesi del pensiero di Pirandello

Prima fase --> nelle prime opere si vede la cosiddetta sicilianità pirandelliana (materiale folclorico, miti) e i suoi personaggi sono caratterizzati da una visione dionisiaca del vivere (godersi la vita).

Seconda fase --> il suo pensiero deriva dalla crisi del positivismo, provocata dalla nuova fisica (relatività dei fenomeni) che fece perdere alla scienza quel posto di deterrente di verità assolute. Come conseguenza i personaggi sono degli uomini frantumati nei loro comportamenti, che non riesce a riconoscersi in una personalità definitiva.

Terza fase --> descrive soprattutto la piccola borghesia (magistrati, insegnanti) e il malessere profondo che pervadeva queste classi a causa delle ipocrisie e dell'egoismo. Mentre devo sosteneva che la causa di questo malessere era il capitalismo, Pirandello finisce per considerare (come Verga) questo dolore come qualcosa di insito nella natura umana.

Foto e Video su Pirandello

Registrati via email