Ominide 724 punti

Tra il 1000 e il 1200 la produzione letteraria francese si sofferma sui contenuti epico - cavallereschi. le opere di questo periodo trattato un argomento eroico e possono dividersi il tre cicli: il ciclo carolingio, il ciclo bretone e il ciclo delle leggende classiche. Appartengono al ciclo carolingio le opere che narrano le imprese di Carlo Magno e dei suoi paladini contro i Saraceni. Gli ideali esaltati sono quelli dell'amore per la patria, della difesa dei deboli e della cristianizzazione dei costumi. Questi poemi cavallereschi si diffusero grazie all'opera dei cosiddetti giullari, i quali erano soliti passare da una corte all'altra. Tra i vari poemi, il più famoso è sicuramente Chanson de roland (= La canzone di Orlando), questo rappresenta un o dei primi testi francesi che ebbe divulgazione anche in Italia. Questo poema inizialmente circolò nella sua forma originale, solo in seguito si diffusero i suoi rifacimenti. Contemporaneamente al ciclo carolingio nacquero in Francia settentrionale poemi del ciclo bretone, che si soffermarono sulle tradizioni celtiche della Bretagna. Ricordiamo infatti le imprese che s'ispirarono ai cavalieri della tavola rotonda e al mitico Re Artù, che per evitare ogni forma di distinzione, che potesse generare contrasti erano soliti sedersi a corte una tavola rotonda. A differenza dei poemi carolingi, oltre al sentimento patriottico, in questi romanzi si esaltava la bellezza della donna, la gentilezza, la cortesia e l'avventura.

Questi cavalieri avevano come compito la ricerca del Santo Graal, ossia del calice dove aveva bevuto Cristo durante l'ultima cena. I romanzi di questo ciclo si distinsero dal ciclo precedenti per una maggiore attenzione alla materia psicologica. Queste composizioni si diffusero ampiamente anche in Italia; e in particolare la storia di Tristano e Isotta, che fu riscritta in prosa italiana. Il ciclo delle leggende classiche è anche detto dei cavalieri antichi, si tratta si una serie di romanzi in versi e in prosa che si rifanno alla storia e alla mitologia dell'età classica. Tuttavia in questi romanzi c'è un'attenta opera di travestimento attraverso la quale gli eroi come Enea e Cesare si comportano come cavalieri del medioevo.

Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico Letterario?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email